Visitor Analytics
Skip to main content

Cosa significa la conformità al GDPR per i siti web personali?

    La legge sulla privacy dei dati ha avuto un impatto sismico sulle aziende di tutto il mondo, che ora sono costrette ad aumentare la sicurezza intorno alle informazioni digitali detenute sui cittadini e residenti dell'UE. Senza dubbio, avete sentito queste scosse o sentito parlare delle enormi multe imposte alle aziende per l'uso improprio dei dati personali e vi state chiedendo cosa significa la conformità GDPR per il vostro sito web o blog personale.

    In definitiva, se gestisci un sito web personale nel tuo tempo libero e non ci guadagni nulla, allora non hai nulla di cui preoccuparti. Al di là di questo, tuttavia, ci sono questioni che possono significare che il tuo sito web rientra nel campo di applicazione del GDPR.

    Analizziamo la questione.

    GDPR e dati personali

    Il GDPR esiste per proteggere i dati personali delle persone che vivono nell'Unione europea. Come tale, se non stai elaborando dati personali, allora non vale la pena pensarci due volte. Sotto il GDPR, tuttavia, i dati personali sono una categoria molto più ampia di quanto si possa pensare. Include qualsiasi informazione che può essere utilizzata per identificare qualcuno - qualcosa che è spiegato più in dettaglio in un altro dei nostri blog. In pratica, questo significa che potresti aver bisogno di considerare la conformità al GDPR se il tuo sito web personale contiene una sezione commenti o un'opzione di iscrizione alla newsletter.

    Si applica anche a qualsiasi sito web che permette agli utenti di registrarsi, inserire i loro dati personali, o richiedere notifiche via e-mail, per esempio.

    Cos'è un sito web personale?

    I siti web non devono essere solo business, e molte persone creano siti web per esplorare passioni, condividere sentimenti, o semplicemente parlare di ciò che accade nella loro vita privata. Queste cose sono a volte chiamate "siti web personali", ma sono anche conosciuti come blog e diari online - è la stessa cosa. Ma per quanto riguarda il GDPR, è importante non confonderli con i social media come Facebook e Twitter o con i siti di blogging, come Medium e Substack. Se state usando questi siti, allora non dovete preoccuparvi delle leggi sulla privacy, poiché il GDPR li considera "responsabili del trattamento". Questo significa che loro sono responsabili di qualsiasi informazione personale pubblicata lì - non tu.

    Tuttavia, questo presuppone ancora che qualsiasi dato personale che trattate attraverso queste piattaforme sia fatto solo per attività personali.

    Cosa dice il GDPR sui siti web personali?

    Questo è coperto nel considerando 18, che afferma: "Il presente regolamento non si applica al trattamento dei dati personali da parte di una persona fisica nel corso di un'attività puramente personale o domestica e quindi senza alcun collegamento con un'attività professionale o commerciale. Le attività personali o domestiche potrebbero includere la corrispondenza e la tenuta di indirizzi, o le attività di social network e online intraprese nel contesto di tali attività. Tuttavia, il presente regolamento si applica ai responsabili o agli incaricati del trattamento che forniscono i mezzi per elaborare i dati personali per tali attività personali o domestiche". Questa parte del GDPR - altrimenti nota come l'esenzione per "scopi domestici" - significa che, se il tuo sito web raccoglie dati personali (compresi gli indirizzi IP), allora è esente dal GDPR se lo stai gestendo per motivi personali. Tuttavia, se stai vendendo merci per esempio, allora il GDPR ti classificherebbe come un business e devi mettere in riga le tue anatre di dati.

    E per quanto riguarda i commercianti individuali e le microimprese?

    Sfortunatamente, la conformità al GDPR non si limita solo alle grandi aziende. Colpisce qualsiasi attività che raccoglie informazioni sui cittadini dell'UE, indipendentemente dal fatto che si tratti solo di tua nonna che vende la sua maglieria fatta in casa. Tuttavia - e questo è raro nell'era di Internet - non devi preoccuparti del GDPR se non stai usando il tuo sito web per portare soldi.

    Quindi, se non è impostato per prendere ordini, non ha un modulo di contatto o raccoglie dati personali, allora sei libero dall'occhio onniveggente del GDPR.

    E per quanto riguarda i siti web personali e il software di analisi?

    L'analisi dei siti web - come Google Analytics, Spring Metrics e il nostro Visitor Analytics - è un software che monitora come i visitatori interagiscono con un sito web. Questi sono strumenti divertenti da integrare nei siti personali perché ti dicono quante persone stanno leggendo ciò che pubblichi. A tutti noi piace accarezzare il nostro ego di tanto in tanto. Tuttavia, se stai usando questo software, devi assicurarti che non stia raccogliendo dati dietro le quinte - se è così, dovrai armeggiare con le impostazioni.

    La linea di fondo

    Se stai facendo soldi con il tuo sito web personale e stai tenendo i dati personali di persone che vivono nell'UE, allora hai scelto l'anno sbagliato per passare al digitale! Se è così, allora dovrai indagare sulle linee guida di conformità del GDPR e prendere provvedimenti per assicurarti di non cadere in fallo nell'applicazione della privacy dei dati e nelle multe che ne derivano.

    Il nostro manuale GDPR per i commercianti è un ottimo punto di partenza, mentre il nostro sito web contiene una grande quantità di informazioni sulla conformità al GDPR per le imprese individuali - sentitevi liberi di visitare il nostro portale e scoprire di più.