Visitor Analytics
Skip to main content

Pubblicità sui motori di ricerca (SEA)

TL;DR;

Search Engine Advertising (SEA) è un termine usato in alternativa al Search Engine Marketing per indicare un tipo di pubblicità Pay-Per-Click che si concentra sulla promozione di contenuti sponsorizzati nella SERP, al di sopra dei risultati organici, offrendo agli inserzionisti esposizione e click dalle ricerche pertinenti al loro business, in cambio di una quantità variabile di denaro.

Cos'è il Search Engine Advertising (SEA)?

Il Search Engine Advertising, noto anche come Search Engine Marketing, è un particolare tipo di pubblicità Pay-Per-Click che colloca risultati a pagamento nella SERP (pagina dei risultati del motore di ricerca), utilizzando un complesso sistema di offerte e pagamenti per determinare il valore di un clic su un dato risultato. Molti inserzionisti usano la VAS, soprattutto se non sono ancora riusciti a classificarsi organicamente, per attirare gli utenti ai loro siti web. Anche se il sistema per gli annunci a pagamento si basa sui pagamenti per i clic sull'annuncio, include anche criteri di pertinenza. Questo significa che l'annuncio, e il contenuto a cui porta, devono offrire qualcosa che sia pertinente al termine di ricerca e non deve essere fuorviante, solo per il gusto di attirare clienti.

Anche se i risultati sponsorizzati assomigliano ai risultati organici (normali) e condividono la stessa pagina dei risultati del motore di ricerca, sono chiaramente separati dai risultati di ricerca organici e sono contrassegnati come annunci. Di solito vengono visualizzati in cima alla SERP. In Google, mostrano un piccolo quadrato verde con un segno "Ad".

La pubblicità sui motori di ricerca è efficiente?

Teorie scientifiche come la resistenza alla persuasione spiegano come gli individui istintivamente evitano i messaggi che sono inquadrati come un tentativo di convincerli di qualcosa. Questo vale anche per gli annunci, poiché è più difficile convincere le persone a comprare qualcosa attraverso una pubblicità esplicita. Questa teoria è sostenuta dai dati delle SERP, che mostrano che la maggior parte degli utenti (più del 70%) clicca sui risultati organici, anche se sono al di sotto dei risultati a pagamento, perché tendono istintivamente a fidarsi più di quelli a pagamento. Questo è il motivo per cui l'aspetto dei risultati a pagamento e organici è diventato sempre più simile, poiché Google cerca di limitare l'effetto negativo della resistenza alla persuasione e ha reso gli annunci di ricerca molto simili ai risultati organici, nella speranza che gli utenti siano meno propensi a notare una differenza. Eppure, anche a queste statistiche, c'è ancora un enorme mercato per la VAS, e questo costituisce la principale entrata per aziende come Google. Per alcuni inserzionisti, il SEA può rivelarsi efficiente, mentre per altri potrebbe non esserlo. Il vantaggio che il sistema offre è che uno può tracciare esattamente il ritorno sull'investimento e giudicare da solo quanto una campagna SEA gli sta portando in termini di click, vendite o lead.