Skip to main content

Tasso di rimbalzo

TL;DR

La frequenza di rimbalzo è una metrica di analisi del traffico web. Rappresenta la percentuale di visitatori del sito web che visitano una singola pagina di un sito e se ne vanno senza visitare altre pagine dello stesso sito. Non c'è un valore giusto o sbagliato per la frequenza di rimbalzo, ma nella maggior parte dei casi, una frequenza di rimbalzo più bassa è preferita a una più alta. Questa metrica si trova nel menu Visitor Analytics Overview.

Cos'è la frequenza di rimbalzo?

Una delle metriche di web analytics più comuni, la frequenza di rimbalzo rappresenta la percentuale di visitatori che entrano in un sito e lo lasciano senza visualizzare altre pagine nella stessa sessione. La frequenza di rimbalzo media varia da un settore all'altro e dipende dal tipo di sito web, ma la regola generale è che più bassa è la frequenza di rimbalzo, meglio è. Come punti di riferimento per i siti di e-commerce, la frequenza di rimbalzo dovrebbe essere tra il 20-45% e per i siti B2B tra il 25-55%. Alcuni dei fattori che possono portare a un aumento della frequenza di rimbalzo sono pagine che si caricano lentamente, contenuti di bassa qualità, cattiva esperienza utente e problemi tecnici.

Qual è la formula della frequenza di rimbalzo?

La frequenza di rimbalzo è calcolata dividendo il numero di visite di una singola pagina per il numero totale di visite del sito web. Anche se Visitor Analytics ti mostra questa metrica nella dashboard Panoramica, ecco come puoi calcolarla da solo:

Rb=Tv/Te

Dove: Rb = Tasso di rimbalzo Tv = Numero totale di visitatori che vedono una sola pagina Te = Numero totale di visitatori di un sito

 

Perché la frequenza di rimbalzo è importante?

La frequenza di rimbalzo può dettare il successo di un sito web riflettendo le prestazioni e l'efficacia. Mostra quanto i visitatori sono interessati al sito web ed è un numero da considerare quando si stabiliscono strategie e obiettivi di business. È importante sapere che la frequenza di rimbalzo non è rilevante per i siti web di una pagina e le landing page, poiché non ci sono altre pagine a cui i visitatori possono andare. Anche i portali di notizie, i dizionari e altri siti one-click sono un'eccezione alla regola.