Visitor Analytics
Skip to main content

Cannibalizzazione delle parole chiave

TL; DR

La cannibalizzazione delle parole chiave rappresenta il contenuto posizionato su più pagine o articoli dello stesso sito utilizzando le stesse parole chiave o molto simili per posizionarsi più in alto nei motori di ricerca. Questo spesso finisce per creare pagine che competono tra loro.

Che cos'è la cannibalizzazione delle parole chiave?

Sembra assolutamente terrificante, ma il concetto di cannibalizzazione delle parole chiave è piuttosto vecchio e un problema molto comune nelle strutture SEO di molti siti web. Identifica il problema di avere più pagine in competizione per le stesse (o estremamente simili) keyword/cluster di parole chiave.

Questo problema spesso inosservato ha un impatto negativo sul potenziale SEO delle tue pagine. Se più di una pagina ha lo stesso target di parole chiave di un'altra pagina del tuo sito Web, genera "confusione" nel motore di ricerca. Ciò si traduce in una lotta inutile per decidere quale pagina classificare per quale termine.

C'è un malinteso abbastanza comune secondo cui più pagine hai come target una parola chiave sul tuo sito web, maggiore sarà la tua posizione per quella parola chiave. Tuttavia, non è così e, in parole povere, quando hai una dozzina di pagine che si classificano per la stessa parola chiave, sei effettivamente in competizione con te stesso.

Quali sono gli effetti della cannibalizzazione delle parole chiave?

1. Avrai classifiche indesiderate

Ciò accade quando due pagine si posizionano per la stessa parola chiave e quella meno performante si posiziona più in alto su Google o in altre SERP rispetto a quella migliore.

2. Diminuirai la tua autorità

Le due pagine in competizione l'una contro l'altra non solo ti faranno rinunciare al traffico organico dalla tua pagina di alta qualità. Il ranking della pagina di qualità inferiore più alto dividerà la percentuale di clic. Sei diventato il tuo concorrente e il potere dei tuoi link e anchor text viene diluito.

3. Il tuo numero di conversione potrebbe diminuire

Quando le pagine cannibalizzanti convertiranno più delle tue pagine di qualità, perderai potenziali contatti perché atterreranno sulla pagina con meno pertinenza e qualità.

Come identifichi la cannibalizzazione delle parole chiave sul tuo sito web?

Utilizza uno strumentoper visualizzare l'elenco di parole chiave organiche del tuo sito ed esportarlo in un foglio di lavoro. Quindi, filtra i risultati in modo che la colonna delle parole chiave sia in ordine alfabetico. Quindi, sarai in grado di determinare se alcune pagine o URL hanno come target la stessa parola chiave o parole chiave molto simili. Se questo è il caso, hai un caso di cannibalizzazione delle parole chiave.

Un altro modo per verificare se il tuo sito soffre o meno del cannibalismo delle parole chiave è piuttosto semplice. Dovresti cercare nel tuo sito qualsiasi parola chiave specifica che sospetti possa avere più risultati. Allora dovresti google site:domain.com “keyword”e, se compaiono due o più pagine, la risposta è sì, il tuo sito soffre di cannibalismo delle keyword.

Come si risolve la cannibalizzazione delle parole chiave?

Ristruttura il tuo sito web

Come? Prendi la tua pagina più autorevole e la trasformi in una pagina di destinazione o pilastroche si collega a pagine simili correlate alle tue parole chiave mirate. In questo modo, non ci saranno dubbi su quale parola chiave è al centro di ogni pagina.

Puoi creare un foglio di calcolo ed elencare ogni pagina insieme alla sua parola chiave focus. Ciascuna delle pagine diventerà la pagina di autorità per la rispettiva parola chiave. Se le pagine esistono, assicurati di riscrivere il contenuto in modo che le informazioni corrispondano strettamente alla parola chiave.

Cancella tutti i riferimenti alle parole chiave

Cerca tra le pagine e rimuovi qualsiasi menzione della parola chiave cannibale. Non lo risolverà al 100%, poiché Google si basa su molti più segnali per capire le classifiche corrette.

Crea nuove pagine di destinazione

Forse ti manca una pagina che consolidi una determinata parola chiave. Quindi dovresti creare questa pagina di destinazione unica per fungere da pagina di origine autorevole e quindi collegarti alle altre pagine da lì.

Unisci alcune pagine insieme

Unisci le pagine cannibalizzandosi a vicenda per creare una super-pagina. Tieni presente che 301 reindirizzala seconda pagina al nuovo URL, o entrambi, se decidi un nuovo URL.

Un reindirizzamento 301 invia i visitatori di una determinata pagina web che non esiste più alla nuova pagina. Ti aiuta a consolidare i tuoi contenuti cannibalizzati collegando le pagine meno rilevanti a quella più autorevole.

Tuttavia, la tattica 301 è adatta solo quando le pagine sono molto simili in termini di contenuto e corrispondono a quelle specifiche query di parole chiave.

Trova nuove parole chiave

Se le tue pagine sono già molto diverse e piene di contenuti, l'unico problema con il tuo sito web potrebbe essere una strategia di parole chiave mal pianificata. Prova a trovare nuove parole chiave e assicurati che descrivano accuratamente il contenuto di ogni pagina.

Cannibalizzazione delle parole chiave nelle campagne PPC

La cannibalizzazione delle parole chiave non avviene solo a livello SEO. Può anche essere trovato nelle tue campagne PPC. Quindi, a volte, potresti essere la tua più grande competizione PPC. Parole chiave diverse nella tua campagna competono tra loro in un'asta interna, quando corrispondono allo stesso termine.

Quella con il ranking dell'annuncio più alto sarà la parola chiave vincente. Questo può portare a una perdita di controllo del traffico portato dalla tua campagna. Un gruppo di annunci, che contiene termini particolari negli annunci, potrebbe perdere traffico verso un altro gruppoche ha come target le stesse parole chiave.

Competizione interna per parole chiave

La cannibalizzazione delle parole chiave nelle campagne PPC è anche nota come Concorso di parole chiave interne, il che ovviamente non suona così divertente. Si verifica quando hai due o più parole chiave duplicate che condividono un targeting identico nel tuo account Google Ads e quindi competono per lo stesso termine di ricerca. Queste parole chiave duplicate che competono condividono la stessa sintassi e lo stesso tipo di corrispondenza. Condividono anche le stesse impostazioni del pubblico.

Quando succede?

In genere si verifica quando le stesse parole chiave vengono visualizzate in più campagne diverse, ma anche quando parole chiave identiche si trovano in due o più gruppi di annunci all'interno di una campagna. Quindi Google Ads deve scegliere una parola chiave per partecipare all'asta. Non puoi inserire due o più parole chiave nella stessa asta. La parola chiave che sceglierà è quella con il ranking dell'annuncio calcolato più alto.

Perché non dovresti lasciare che accada?

Avere questo tipo di cannibalizzazione delle parole chiave nelle tue campagne PPC comporterà un aumento del PPC. Praticamente ora stai facendo offerte contro te stesso. Se hai due parole chiave identiche con lo stesso targeting, condivideranno un unico punteggio di qualità. E se l'unico fattore diverso tra i due è l'offerta CPC massimo, Google sceglierà, ovviamente, di pubblicare quella con l'offerta più alta.

Un altro problema che può verificarsi riguarda le varianti di messaggistica. Se non assumi il controllo su quali istanze della pagina di destinazione delle parole chiave sono più importanti per te, puoi sabotare la tua strategia. Gli utenti non vedranno il messaggio giusto e l'analisi delle prestazioni future sarà molto difficile da fare.