Skip to main content

Tag Noindex

TL;DR

Un noindex rappresenta un tag che può essere messo sulla pagina di un sito web per escluderla dai risultati dei motori di ricerca. Si usa per avere più controllo sulle pagine indicizzate di un sito web e può essere fatto facilmente mettendo un pezzo di codice sulla pagina, come un meta tag o un header di risposta HTTP.

Cos'è un tag noindex?

Un tag noindex rappresenta un meta tag che può essere facilmente aggiunto a un sito web al fine di escludere specifiche pagine dall'essere indicizzate dai motori di ricerca.

Perché un sito web dovrebbe usare un tag noindex?

Il tag noindex offre flessibilità a tutti i proprietari di siti web in termini di quale tipo di contenuto deve essere visualizzato nei motori di ricerca, e per controllare l'accesso al sito web di un sito pagina per pagina.

Una volta che un tag noindex viene aggiunto a una pagina specifica, il crawler del motore di ricerca (ad esempio, Googlebot) scansiona quella pagina e vede il tag; eliminerà completamente quella pagina dalle pagine dei risultati di Google Search.

Quali pagine potrebbero avere un noindex senza influenzare il ranking del sito? Se il tag noindex non è aggiunto alla pagina giusta (o è aggiunto in modo errato), informazioni indesiderate potrebbero finire nei risultati (o l'intero sito web potrebbe finire come invisibile nel motore di ricerca, a seconda di come è stato implementato). Quindi, ecco alcune pagine che potresti non voler indicizzare:

  • Descrizioni degli autori: se un sito web ha un solo autore (o più autori attivi), ogni volta che un post viene pubblicato, la loro descrizione potrebbe anche essere aggiunta alla pagina, e può essere vista come contenuto duplicato dai crawler. L'opzione migliore sarebbe quella di noindexare la pagina dell'autore/descrizione.
  • Pagine personalizzate o pagine nascoste: Se hai creato un contenuto limitato per un pubblico specifico, allora potresti volerlo tenere solo per loro e non renderlo visibile nei motori di ricerca.
  • Pagina di disiscrizione o pagine di ringraziamento: queste sono pagine che le persone dovrebbero raggiungere solo una volta, e il loro contenuto non è prezioso o rilevante dal punto di vista dei contenuti. Alcuni siti web preferiscono noindicizzare anche le pagine di iscrizione o di registrazione.
  • Risultati della ricerca interna. Se un sito ha una barra di ricerca e per ogni query ricercata, c'è una pagina generata che viene indicizzata; questo può finire per rovinare il rango di un sito web. Quindi, un tag noindex può essere una buona idea.

Come implementare un tag noindex

Ci sono due modi per implementare noindex: come meta tag e come intestazione di risposta HTTP, in base a ciò che è più conveniente per un sito web.

Per impedire alla maggior parte dei web crawler dei motori di ricerca di indicizzare una pagina di un sito, inserite il seguente meta tag nella sezione <head> della pagina: <meta name="robots" content="noindex">

Alcuni web crawler dei motori di ricerca potrebbero interpretare la direttiva noindex in modo diverso. Perciò si raccomanda vivamente di cercare le raccomandazioni noindex di ogni motore di ricerca a cui si è interessati per assicurarsi che le loro pagine non vengano visualizzate nei risultati di ricerca.

Nota importante: secondo Google, affinché il tag noindex sia efficace, la pagina non deve essere bloccata da un file robots.txt perché il crawler non vedrà mai la direttiva noindex e la pagina potrebbe ancora apparire nei risultati di ricerca.